Magari no

È il finale di un pezzo in cui parlo di scrittura, riscrittura e artigianato. Ci tengo perché in qualche modo c’entra con un lungo lavoro a cui sono dedito ormai da tre anni e che, forse, quest’anno riuscirò a chiudere.
Il pezzo, nella sua interezza, è qui

[…]
Ho trovato questa immagine, che mi pare bellissima:

Stravinskij_gusli


È il 1909, il luogo è Ustilug, in Ucraina. L’uomo in primo piano, quello con la barba lunga, è un contadino, suonatore di gusli, un vecchio strumento a corda usato dai popoli slavi. La donna sulla destra si chiama Anna, il bimbo che ha in braccio si chiama Fëdor. Ma è ovviamente l’uomo sullo sfondo quello che mi interessa: è chinato e sta annotando qualcosa su un taccuino. Si chiama Igor’ Stravinskij, e diventerà uno dei più grandi compositori del Novecento. Non sono in grado di raccontarvi la poetica della sua musica – non mi compete. Posso però dirvi che la musica popolare degli slavi, con i suoi ritmi, la sua strumentazione, i suoi argomenti a volte magici tratti dal folklore, sono una colonna portante del suo lavoro di compositore classico: egli scrive balletti basati proprio sui canti popolari. Ebbene, in questa foto, che è stata scattata sotto il portico di casa Stravinskij, l’uomo con la barba, dice la didascalia in mio possesso, sta suonando e cantando una canzone popolare, e Stravinskij la sta trascrivendo sul taccuino in presa diretta. Così: uno canta e suona, l’altro trascrive su un pentagramma, facendo una sorta di apprendistato dal vivo. Non so che canzone fosse, e non so nemmeno se Stravinskij l’abbia poi usata. Magari ne ha rubato un passo, una suggestione, li ha trasfigurati e inseriti ne L’uccello di fuoco (1910). Magari no.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...