1393272_b5ac91a3A fine luglio 2015 sono stato ospite di una Summer School per traduttori letterari organizzata dal British Centre for Literary Translation – un centro studi dedicato alla traduzione fondato nel 1989 da W.G. Sebald presso l’University of East Anglia a Norwich (UK). Un pool di traduttori dall’italiano ha lavorato per una settimana su un mio testo, che per l’occasione era l’incipit di La morte per fame, la prima parte del Giardino delle mosche. Il risultato di questa settimana – alcune pagine di quello che per tutti è stato, mentre eravamo lassù, The Garden of Flies – è oggi a disposizione di tutti sul sito della rivista “New Writing”. Qui.

Ringrazio Howard Curtis, che ha supervisionato il lavoro, e i traduttori: Kirsten Goldstone, Sylvia Notini, Beatrice Pilo e Alex Valente. Lavorare fianco a fianco con loro sul romanzo è stato, semplicemente, bellissimo.