Scopro, con sorpresa ed emozione, che nella sua ultima raccolta di poesie, La vocazione della balena (L’Arcolaio, 2015), il poeta Claudio Pagelli dedica un componimento al Demone a Beslan. Si intitola Il viaggio nel plancton:

noi avevamo altri idee, altri progetti
noi non eravamo quello che siamo ora
Andrea Tarabbia

il romanzo di andrea
aperto come una falena di carta
tra le gambe, il treno scivola
sottile sui binari odorosi di maggio
fra campi veloci ed alveari di periferia –
una giovane coppia parla delle colpe della chiesa
mentre marat spolpa i suoi crimini
e il colpo di tosse della vecchia rompe gli argini dell’aria…
è così che si va, nel viaggio dritto alla bovisa
come il plancton in bocca alla balena…