La sofferenza della Polonia III

Ancora Varsavia
Il ghetto di Varsavia. È un posto piuttosto difficile da raggiungere e da riconoscere, benché si trovi alle spalle del Nowe Miasto: bisogna sapere che in quella via lì, ai tempi, c’era la sinagoga, e che superando quella piazzetta là ci si trova dove una volta c’era la via del commercio. Altrimenti non si riconosce il ghetto, non si capisce dove ci si trova. A Varsavia, sulle targhette che nominano le vie, il Comune segnala anche il quartiere cui queste appartengono; il nome dell’ex ghetto è Muranow. Bisogna arrivare alla piazza Bankowy, specie di cuore economico della city, con i suoi grattacieli e i suoi palazzi neoclassici. Non siamo molto distanti dall’enorme Teatro Nazionale. Una volta giunti nella piazza, bisogna fermare qualche polacco e chiedere a lui. Stiamo attenti a non chiedere per il ghetto ebraico, che di fatto non esiste più: ci siamo segnati i nomi di alcune vie che sicuramente ne facevano parte, e chiediamo indicazioni per quelle. Continua a leggere “La sofferenza della Polonia III”