Ho lasciato il Primo amore. È stato ed è molto doloroso, ma da mesi, ormai, pensavo che la cosa più onesta, nei confronti miei e degli altri, fosse proprio che io facessi un passo indietro e così ho fatto. Sarebbe lungo e forse anche inutile mettersi qui, adesso, a elencare i motivi per cui sono arrivato a questa scelta: sono del resto motivi personali che gli altri sanno e che ha poco senso che conosca anche chi non fa parte della redazione. Io con il Primo amore ci sono venuto grande, come persona e come scrittore. Le riunioni e gli incontri con gli altri sono stati la mia prima università, la mia vera formazione umana e intellettuale. Voglio davvero bene a tutti e so che tutti ne vogliono a me.