Tre incontri

Comincia domani un lungo fine settimana di incontri e presentazioni del Demone tra Bologna e Milano:

  • domani sera, giovedì 20 alle 19, sarò alla libreria Modo Infoshop di via Mascarella 24/b, a Bologna, in compagnia di Antonio Moresco. Da qualche tempo – soprattutto da quando, finalmente, Mondadori ha ripubblicato Gli esordi – ho in mente di scrivere un pezzo sul debito che, a livello umano e letterario, ho con Antonio: vorrei trovare il modo di ripercorrere le tappe del mio rapporto con lui come lettore, scrittore e amico. Lo vorrei fare in un momento di calma, però, perché le cose da dire sono molte, e perché quando si tratta di Moresco non si può lasciar nulla di inevaso. Per il momento, in attesa di trovare tempo e voce, l’idea che lui venga a Bologna per parlare del mio libro mi emoziona.
  • sabato mattina, intorno alle 10,30, farò invece una specie di esperimento: Michele Bertinotti – con il quale, per inciso, ho fatto il lavoro di redazione e parte dell’editing – mi ha invitato alla libreria dove lavora, Il Trittico, in via San Vittore 3 a Milano, per presentare il libro. Al di là dell’orario, che è di per sé insolito, anche la modalità di presentazione sarà curiosa: se ho capito bene (ma secondo me non ho capito bene…) rimarrò per un’ora in libreria dietro a un banchetto dove ci saranno copie del Demone e, come un imbonitore, dovrò convincere clienti e avventori della bontà del mio libro, e del fatto che valga la pena tirar fuori 18,50 euro per aggiudicarselo.
  • martedì 25 alle 19, invece, ci sarà una presentazione più “tradizionale”: alla Libreria del Mondo Offeso di corso Garibaldi 50, a Milano, parlerò del Demone con due persone con le quali – per motivi diversi – ho sempre desiderato presentare il libro: Giorgio Fontana, perché siamo amici da anni, perché siamo scrittori talmente diversi che ci attraiamo, e perché condividiamo molti punti di vista sul mondo (letterario e non). Ogni mio libro è tale, poi, solo se Giorgio viene da qualche parte a parlarne pubblicamente. L’altra persona è Federica Manzon: Federica è la persona cui devo in assoluto di più, perché senza di lei probabilmente il Demone non avrebbe mai visto la luce: è lei che mi ha letto per prima, è lei che per prima ha amato il libro, è lei che l’ha portato a Segrate e l’ha seguito, dall’editing alla copertina e anche oltre – perché so che lo tiene sottobraccio, lo ama, lo regala e lo consiglia. Una delle ultime persone che hanno ricevuto il mio libro dalle sue mani è stata Andrea Zanzotto, che da ieri non c’è più.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...